VW, partenza in quarta nel 2008: +11,1% a gennaio

logo vw Periodo d'oro per i costruttori tedeschi: dopo Mercedes anche VW pubblica il dato su gennaio, e come per Stoccarda si tratta di un inizio d'anno davvero esaltante: a gennaio le vendite globali sono cresciute dell'11,1%.

Gli otto marchi del gruppo tedesco hanno totalizzato 485.500 immatricolazioni nel mondo, segnando il primato assoluto per il mese in questione, ma anche per il futuro le previsioni sono rosee per Detlef Wittlig, responsabile delle vendite, che conta sull'ampliamento continuo dell'offerta per continuare nel trend positivo.

Ecco i dati divisi per regione: l'Europa è cresciuta del 7,4%, arrivando a quota 262.000 veicoli, di cui 224.000 nei soli paesi occidentali, cresciuti del 5,1% rispetto allo scorso anno. In Germania le 65.000 consegne rappresentano un incremento del 14,9% rispetto allo scorso anno. L'Europa Orientale è cresciuta del 22,7% a 38.000 vetture.

L'area Asia-Pacifico a registrato un boom del 33,7% che ha portato la somma delle consegne a quota 105.000 di cui 94.000 nella sola Cina che è cresciuta del 36,7%. Dati altrettanto lusinghieri in Sud America: crescita del 18,5% e 62.000 consegne, di cui 47.000 nel solo Brasile cresciuto del 23,4%.

Le preoccupazioni arrivano dall'America Settentrionale, calata del 10,3% a 37.000 veicoli. Di questi 21.000 sono stati venduti negli USA, calati anch'essi dell8,8%.

Questi sono invece i dati per brand: VW 288.000 unità (+ 13%), Audi 79.000 (+ 4,7%), Skoda 52.000 (+ 16,3%), Seat 29.000 (-3%). I veicoli commerciali sono cresciuti del 16,6%, arrivando a 37.000 unità. Nel polo del lusso invece Bentley cresce del 2,3% (800 unità), Lamborghini mette a segno un incremento del 40,5% (200 unità), mentre Bugatti ha venduto "solo" 3 esemplari di Veyron, contro i 5 di 12 mesi fa.

  • shares
  • +1
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina: