La partnership Mercedes-Aston Martin: cooperazione su motori e modelli


Ad inizio dicembre avevamo dato notizia delle trattative in corso tra Mercedes ed Aston Martin, (passata in mano alla finanziaria kuwaitiana Dar che ne detiene il 50% del pacchetto azionario) che avevano come oggetto la possibilità di una futura collaborazione.

Oggi torniamo sull'argomento perchè Adham Charanoglu, il boss della finanziaria, come riporta Automotive News, si è sbottonato sul futuro del glorioso marchio inglese. Secondo Charanoglu l'eventuale partnetrship con Mercedes spazierà dalla condivisione di motori allo stesso sviluppo di nuovi modelli.

Ma non è tutto qui; qualcosa si muove anche nel campo del merchandasing: Aston Martin ha avuto contatti con Gucci e Louis Vuitton per la distribuzione di una linea di prodotti e gadget ufficiali che dovrebbe debuttare nei prossimi anni. "Aston Martin sta prendendo in considerazione solo i migliori partner mondiali per la sua strategia di sviluppo" ha dichiarato orgogliosamente Charanoglu.

L'operazione dovrebbe tradursi entro il 2010 in una triplicazione del fatturato da merchandasing rispetto al 2006 e comprenderà l'organizzazione di track-days ed eventi per l'aristocratica clientela. Un piano che vuole dunque accrescere la visibilità del marchio, e che si muoverà sulla falsariga di quanto ha fatto Ferrari negli ultimi anni.

Ma il nocciolo della questione rimane quello della proprietà: interrogato a riguardo, Charanoglu ha dichiarato che sì, Dar potrebbe scendere dall'attuale quota del 50%, ma che comunque conserverà uno share significativo almeno per i prossimi cinque anni.

  • shares
  • +1
  • Mail
44 commenti Aggiorna
Ordina: