Chrysler: prologo del declino?

Logo New Chrysler Immaginate di essere uno degli ex “big three” in perenne crisi economica e di vendite; immaginate che anche uno dei vostri principali fornitori per lo stampaggio metalli, la Plastech, impegnata nella realizzazione di oltre 500 differenti disegni, chiuda per bancarotta.

Una situazione non propriamente idilliaca: il conto alla rovescia è già partito, e Chrysler dovrà riuscire a trovare una soluzione prima del nefasto finale.Districare la matassa in una situazione di carenza pecuniaria (difficile quindi affidarsi ad uno stabilimento esterno) è un ulteriore motivo di affannamento.

Il gruppo americano sarebbe già corso ai ripari, rivolgendosi alla U.S. Bankruptcy Court (corte statunitense per i fallimenti) nel tentativo di porsi come garante ed evitare la definitiva chiusura. Oltretutto, Plastech sarebbe stata anche fornitrice di Ford e GM, le quali non avrebbero però subito scompensi.

Via | Motorauthority

  • shares
  • +1
  • Mail
34 commenti Aggiorna
Ordina: