GM PSA: insieme per lo sviluppo di tecnologie motoristiche, piattaforme e componentistica secondaria

psa gm La partnership tra General Motors e PSA Peugeot-Citroën non porterà ad alcun prodotto su quattro ruote sino al 2016. Tuttavia si tratta di una delle alleanze più chiacchierate di questo periodo, attorno a cui sono nate tantissime speculazioni fin da quando è stata annunciata, a febbraio. Ora, GM comincia ad ufficializzare alcune delle specifiche degli accordi presi col colosso francese, a cominciare dalla produzione di una nuova piattaforma comune per una berlina di medie dimensioni.

Negli accordi definitivi tra le due case automobilistiche, General Motors ha dichiarato che sarebbero ben tre le piattaforme destinate a nuovi modelli su cui sono ancora aperte le trattative; una di queste potrebbe essere dedicata alla costruzione di un inedito monovolume compatto da commercializzare con marchio Opel e Vauxhall, nonché alla realizzazione di un compact crossover destinato Peugeot. L'altra piattaforma sarà invece utilizzata per un minivan di segmento B. Abortito invece il progetto di utilizzare la piattaforma della Opel Insignia per una vettura dall’alta gamma marchiata Citroen: le attuali condizioni di mercato la renderebbero poco appetibile.

Oltre alle automobili, la joint-venture sarà anche un’occasione per entrambi i costruttori automobilistici di sviluppare in sinergia "efficienti motori a benzina ad alte prestazioni" e di scegliere congiuntamente una componentistica comune ai vari marchi coinvolti nell’alleanza: il target è quello di tirare al ribasso il costo di acquisto di dispositivi elettrici, elettronici ed accessoristica. Una sorta di “gruppo d’acquisto” su larghissima scala quindi. Maggiori dettagli a riguardo saranno rilasciati nei prossimi mesi.

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: