Puglia: dal 2013 niente bollo per 5 anni per le auto a GPL o metano

gpl_metanoCon il bilancio 2013, la Regione Puglia ha approvato l’esenzione per cinque anni dal pagamento bollo auto per le auto alimentate a GPL o metano immatricolate a partire dal 1° gennaio 2013. Dopo il quinquennio le vetture interessate pagheranno solo un quarto dell’imposta. La Puglia segue così l’esempio di altre regioni virtuose già “ecofriendly” come il Piemonte, la Liguria, la Lombardia, la Provincia di Trento e quella di Bolzano. Enti locali che già in passato avevano deciso di favorire la diffusione di veicoli a ridotte emissioni sgravando i loro proprietari – in tutto o in parte - dall’onere della tassa automobilistica.

"L’auspicio è adesso quello che altre amministrazioni locali seguano l’esempio degli enti più lungimiranti, - commenta il presidente del Consorzio Ecogas Alessandro Tramontano - non solo nell’ambito di un comportamento ecocompatibile ma anche per incentivare il settore automobilistico sempre più in crisi. Il 2012 è l’anno peggiore, dal 1978, per il mercato italiano dell’auto: nel mese di novembre il calo delle immatricolazioni è del 19,7% rispetto al 2011. Oltre il 30% delle immatricolazioni del 2012 dei modelli di tutte le marche del segmento A, sono con alimentazione a GPL o metano. Se si considerano anche le conversioni in aftermarket è chiaro che l’utente gradisce molto l’auto ecologica la quale, se incentivata, rimane ancora trainate per tutto il mercato".

Un’iniziativa senz’altro da lodare e che costituisce un ottimo incentivo per tutte quelle persone bisognose di cambiare auto ma, giustamente, spaventate dall’idea di doversi sobbarcare tutte le spese conseguenti: togliere l’onere del bollo farà quindi senz’altro piacere agli automobilisti pugliesi. Tuttavia, sempre al fine di aiutare il settore auto e promuovere la diffusione di veicoli a basso impatto ambientale, riteniamo che sarebbe senz’altro giusto estendere questa esenzione non solo a tutte le regioni italiane, ma anche alle auto ibride, non meno ecofriendly di quelle a gas. I veicoli a trazione elettrica sono, per fortuna, già esenti a livello nazionale dalla tassa automobilistica per i primi cinque anni a partire dalla prima immatricolazione, mentre dal sesto anno viene applicata una riduzione della tassa del 75%.

  • shares
  • +1
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: