Audi RS 6 Avant

2013_audi_rs6_avant

La nuova Audi RS 6 Avant mantiene l’apprezzata formula da ‘supercar quotidiana’ e si rivela al contempo figlia del downsizing, espressione sconosciuta alla precedente e muscolosissima vecchia generazione. Il V10 5.0 è infatti sostituito dal più raffinato V8 4.0 TFSI, sovralimentato con due turbine twin-scroll, che sviluppa una potenza di 560 CV (costanti fra 5.700 e 6.700 giri/minuto) ed eroga 700 Nm (fra 1.750 e 5.500 giri/minuto). La station wagon dei Quattro Anelli copre lo 0-100 km/h in 3.9 secondi e raggiunge la velocità massima di 250 km/h, che possono aumentare fino a 280 km/h scegliendo il pacchetto Dynamic. Gli incontentabili hanno poi a disposizione il Dynamic plus package, che allenta le briglie fino alla velocità di 305 km/h. Questi dati suscitano meno curiosità se paragonati ai valori di consumo. L’Audi RS 6 Avant richiede ora 9.8 litri di benzina ogni 100 chilometri, il 40% meno della generazione uscente.

La gran parte del merito va attribuita a tre ‘attori’. Il sistema Cylinder On Demand (COD) disattiva i cilindri 2, 3, 5 ed 8 in condizioni di carico parziale, riattivandoli in appena 1/500 di secondo non appena il conducente richiede massima potenza. I consumi, a velocità costante, possono diminuire fino al 10%. Il nuovo cambio automatico ad otto marce ottimizza poi le operazioni di cambiata e garantisce una duplice anima, più rilassata quando si viaggia in D o più accattivante quando si muove il selettore su S. La nuova Audi RS 6 Avant pesa circa 1 quintale in meno della vettura uscente, grazie all’ampio utilizzo di acciai alto-resistenziale e di alluminio in percentuale del 20. E' poi presente anche lo Start&Stop.

Il sistema di trazione integrale consta sul centrale differenziale di tipo ‘self-locking’, che distribuisce la coppia sui due assi in funzione dell’aderenza. L’impianto frenante è invece composto da quattro dischi a margherita – all’anteriore hanno diametro di 390 mm – e con pinze a sei pistonicini, ma in opzione è offerto un impianto con dischi in carbo-ceramica da ben 420 mm. I cerchi in lega hanno diametro 20 pollici (21 pollici in opzione). L’RS 6 Avant è inoltre la prima Audi ad utilizzare un’apposita taratura delle sospensioni adative, che ribassa il corpo vettura di 20 mm e limita i movimenti oscillatori del corpo vettura; a richiesta le sospensioni di tipo sportivo con Dynamic Ride Control. Il bagagliaio dell’Audi RS6 Avant non perde uno solo dei 1.680 litri offerti dalla normale A6 Avant. A livello estetico va poi segnalata la presenza della nuova mascherina anteriore, che (in opzione) presenta la vistosa dicitura ‘quattro’. L’elenco degli accessori comprende poi elementi estetici in fibra di carbonio, il set di valigie, l’impianto audio Bang & Olufsen Advanced da 15 altoparlanti e 1.200 watt ed i fanali a LED anteriori dallo stile specifico. Il suo debutto resta per il momento sconosciuto, ma non è azzardato ipotizzarne la presentazione al salone di Detroit (14-27 gennaio).

2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant

2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant
2013 Audi RS 6 Avant

  • shares
  • +1
  • Mail
59 commenti Aggiorna
Ordina: